martedì, febbraio 26, 2008

Anna Tatangelo - Il Mio Amico Sanremo 08

Ieri è iniziato Sanremo.. ovvio che io aspettavo solo la sua canzone.. poi infatti me ne sono andato a letto... La grande Anna si candida a diventare icona Gay? Dobbiamo dire grazie per questa al canzone al suo truccatore... a detta sua è ispirata a lui. anche se l'ha scritta GGD.
Per chi non avesse visto la sua perfomance... eccola qui sotto.... e sotto il video il testo della canzone.
video

Il mio amico che non dorme mai di notte Resta sveglio fino a quando da mattina Con il viso stanco e ancora di po’Di trucco lascia I sogni chiusi dentro ad un cuscino Il mio amico ha molta luce dentro gli occhi Per guardare chi non c’è Fa di tutto per assomigliarmi tanto vuole amare come me Ma poi si chiude dentro di sé Il mio amico s’incammina per la strada Fa un accenno e ti saluta col sorriso Nel suo sguardo attento e un poco malizioso Per avvicinarsi trova mille scuse Il mio amico avvolto dentro l’amarezza Mi fa tanta tenerezza Anche quando nasce l’alba più sicura Poi di notte gli regala la paura Dimmi che male c’è Se ami un altro come te L’amore non ha sesso Il brivido è lo stesso O forse un po’ di più Dimmi che male c’è Se ami un altro come te Se il cuore batte forte Dà la vita a quella morte che vive dentro te…Il mio amico cerca un nuovo fidanzato Perché l’altro già da un pezzo l’ha tradito Dorme spesso accanto a me dentro al mio letto E si lascia accarezzare come un gatto Il mio amico mi confida le sue cose Anche quelle che non sa Poi mi guarda mentre spegne il suo sorriso Spera sempre in quell’amore che non ha
Dimmi che male c’è Se ami un altro come te L’amore non ha sesso Il brivido è lo stesso O forse un po’ di più Nel cammino dell’amore Scende sempre quel dolore dentro te C’è chi ti guarda con disprezzo Perché ha il cuore di un pupazzo dentro Se a chi dice che non sei normale Tu non piangere su quello che non sei Lui non sa che pure tu sei Uguale a noi e che siamo figli dello stesso Dio Dimmi che male c’è Se ami un uomo come te Se il cuore batte forte Dà vita a quella morte che vive dentro te…
Brava Annina e bravo Gigi!! :)

8 commenti:

Gabriele ha detto...

volendo analizzare questa canzone...direi che il testo è molto carino,affronta il tema dell'omosessualità,esprimendo chiaramente la posizione di chi ha scritto la canzone...se passiamo invece a vedere la melodia....beh qui c'è poco da dire: sempre la solita aria,lagnosa e patetica...lenta e immobile,senza nessuna forma...che ricorda tutte le precedenti canzoni della Tatangelo dopo gli esordi (che erano allegre,piene di ritmo e frizzanti)...voto sufficiente...

Andy ha detto...

Vabbè.. io che amo quelle melodie... sono contento del pezzo :)

Markino ha detto...

beh sarà che l'ho sentita solo una volta e quindi nn è un giudizio definitivo ma a me non mi fa impazzire, e nemmeno il testo, lo trovo un po banale.

Chiara ha detto...

é vergognosa....

Andy ha detto...

Rag�.. a me piace ecco :)

FLAVIO ha detto...

Ovviamente nel testo la parola gay non compare neanche un quarto di volta ... di per se trovo che dia un'immagine dell'omosessualità tipica del 1500 ... poveri sfigati, tristi e depressi ... Ho paura che questa non abbia mai conosciuto un gay in vita sua ;-)

Andy ha detto...

si che l'ha conosciuto... ha cantato al Rha Bar l'anno scoro.. e un mio amico le ha fatto le foto :)

- Mari - ha detto...

Non guardando mai la TV, tantomeno Sanremo, ero ignara di cotanto splendore canoro.. ma grazie, mi ha ispirata per un nuovo inserto per il mio blog.Cheers.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...