martedì, maggio 20, 2008

Mi taglio i capelli e divento ministra

ROMA: La ministra per le Pari Opportunità Mara Carfagna (Forza Italia) ha detto che
non darà il patrocinio al Gay Pride, perché gli omosessuali non sono abbastanza
discriminati. Immediata la polemica. “Le Pari Opportunità riguardano le donne
lavoratriciemadri, i minori, gli anziani e i portatori di handicap”, ha dichiarato la
ministra. “I Gay Pride hanno obiettivi che non condivido, come il riconoscimento
ufficiale delle coppie omosessuali“, ha aggiunto. “In che mondo vive la ministra?”,
ribatte il leader di Arcigay Aurelio Mancuso: “I gay sono ancora vittime di violenze e
discriminazioni, a cominciare dal fatto che le loro unioni non sono riconosciute”.

MA VAFFANCULO!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

VI STA BENE...HAI VOI COGLIONI CHE AVETE VOTATO DESTRA ..L'INGNORANZA NON PAGA..ED ECCO I PRIMI RISULTATI..QUANDO HO VISTO BERLUSCONI VINCERE HA PENSATO: SE LA SONO CERCATA! ITALIANI CONTINUATE A NUTRIRVI DI TRONISTI, VELINE, CALCIATORI E MARIA DE FILIPPI!!!! QUESTO è SOLO L'INIZIO...BISOGNERà TOCCARE IL FONDO...NO?
NON S'IMPARA MAI...VEDETE LA STORIA E COMINCIATE A LEGGERLA....
A TUTTI VOI!
JOSEF

Anonimo ha detto...

ma impara a scrivere pagliaccio ignorante...

masmassy ha detto...

Eh... non siamo mai contenti...

se ci discriminano ci incazziamo perchè lo fanno, se non ci discriminano siamo quì a rivendicare il nostro diritto ad essere classificati come "diversi"... Allora? Ci vogliamo decidere??? Secondo me ci da più "pari opportunità" considerandoci normali cittadini senza bisogno di riguardi speciali. E' così che mi sento e non mi va di appartenere a nessuna sottocategoria.

dolcesussurro ha detto...

diciamocela tutta: non è neanche una questione di essere oggetto di discriminazione.. è IL FATTO CHE TRATTASI DI PARI OPPORTUNITà.. questa è la m-i-n-i-s-t-r-a per le PARI OPPORTUNITà...
ma dove sono pari se non daaiuto alle minoranze??? e poi cosa succederà, non darà patrocinio neanche alle manifestazioni per i diversamente abili (che k@## a noi ci chiamano gay/lesbiche, mica diversamente etero)perchè oggi come oggi non sono molto discriminati...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...